Pagine

Clique para entrar

quarta-feira, 23 de agosto de 2017

Bon giorno Itália - Per Ademar LIzot

L`Itàlia l`é el paese dea inspirassion e de le più bele cansion de amore. Penso mi
che una dele più bele cansione d`Itàlia e del mondo ga el tìtolo “ L`Italiano” (spùncia qua per conosser), l`é un capolaoro ,
con una melodia belìssima che fa vegner nel cuor una manifestassion dei sentimenti par meso
dea so mùsica e anca dea scrita bela, con parole de amabilità, speransa e coràio, compagno ze
l`ànima dei Taliani. L`é sempre un piasere scoltar questa cansion, parvia che la fa vegner n`aria
de contantessa ntel cuor.
“ Lasciatemi cantare con la chitara in mano
lasciatemi cantare sono Italiano.”

Così scomìnsia questa bela cansion e in chenel momento che son drio scoltarla, me par
de èssere co na chitara in man e se gavese l`arte dea cantoria, me piaseria far un osamento de
questa cansion e dir... “bon giorno Itàlia che non se spaventa.” Con questo verso ricordo
Giuseppe Garibaldi, che  l'zera bravo intrà dei bravi e che con so combatenti ga fato la guera
par la unificassion dela Itàlia. Vien in mente le so nave di guera, el “Piratini” e “Seival”, in viàio
par el mar, infrontando la armada del Impèrio Brasilian, stesso de David e Golias e dopo in
diression a la cità de Laguna al incontro de so carìssima Anita. Questa Itàlia ze anca dea nostra
gente, parvia che la dessendensa dei Taliani-Véneti, ga una stòria con de più de mila ani. La
“Itàlia che non se spaventa”, l`é soratudo quela dei nostri noni e bisnoni, che i ze vignesti ntea
Mèrica infrontar la natura e le bèstie de ferossità e con so laoro e coràio í ga alsà su paese e
cità, sempre con simplissità e umiltà, però co l`ànima piena de coràio, parché rento del cuor í
gavea credensa in Dio e speransa.
“ Bon giorno Itàlia, bon giorno Maria co i òcii pieni de malinconia”, bisogna dir che í
òcii de Maria par mi, í ga la someiansa dei òci de Sofia Loren, de Claudia Cardinale e de Gina
Lollobrigida, le più bele done del sinema. "Bon giorno Itàlia con spagheti al dente, co la polenta,
la fortáia e vin". “Bon giorno Itália con le cansione con amore”, parché l`Itàlia l`é el paese dea
passion, co la stòria de amore più bela de tuti tempi, la passion de Romeu e Julieta, ntea cità
de Verona, un capo laoro sempiterno, scrito par William Shekespeare.
“Lasciatemi cantare con la chitara in mano”
Pensandoghe sora, una cansion così bela, bisogna scoltarla co l` ànima in silénsio, co í
òcii seradi e con el cuor in man, scoltarla e degustarla come se la fuse un vin bonìssimo de
bévere pimpianeto, insieme de una dechiarassion de amore a la fémena dea nostra vita, par
dirghe con suavità che questa ze la nostra cansion, parché un grando amore scomìnsia tuti
giorni con un bàcio e una parola de dolcessa e anca el ga la so cansion predileta, che se scolta
abraciati, quando el sol l`é a tramonto.

Ademar R. Lizot.

Nenhum comentário:

Postar um comentário

Gostou?Comente aqui e se possível inscreva-se.