Pagine

Clique para entrar

sexta-feira, 28 de fevereiro de 2014

Talian - il dialetto veneto brasiliano

"Talian"!Lingua o dialetto?"Talian"!Lengua o diaeto?"Talian"!Língua ou dialeto?     

Trilingue                     

                                                                     Italiano


Gli italiani che sono arrivati in Brasile nella fine del dicianovesimo e inizio del ventesimo secolo, e che si sono diretti al Sud del Brasile, erano provenienti dal Veneto e dalla Lombardia nella sua maggioranza. Quando arrivavano in Brasile, erano portati alle fazendaso aree ancora non abitate ne’ coltivate. In queste area si stabilirono gli immigranti, in gruppi aleatori. Il 60% di loro portava con se la lingua e la cultura del Veneto. I vari dialetti si mescolavano oltre che tra di loro, anche al portoghese e allo spagnolo, risultando in una nuova lingua, ormai chiamata Talian.

Il dialetto veneto è il principale componente del Talian, lingua molto parlata in diverse città del Sud del Brasile, negli stati di Santa Catarina , Paraná e Rio Grande do Sul .
Il Talian non è considerato un dialetto italiano, ma una variante brasiliana della lingua italiana, senza status di lingua ufficiale.

Non si sa con esattezza il numero di parlanti del Talian, però si suppone siano 500 mila circa il numero di persone che usano questa lingua. La maggioranza di loro parlano anche il portoghese.

Molta gente si impegna nel valorizzare la lingua, i costumi , principalmente nelle regione abitate da italiani nel Sud del Brasile, dove le radio locali trasmettono alcune ore della loro programmazione in Talian.

Il "Talian" è un "linguaggio" in via di estinzione, perché ad eccezione di alcune citadine solo le persone anziane parlano in "Talian", e il mondo nell'era di informatica, giochi e applicativi, seguire le ensegnamenti dei genitore sono stati lasciati acanto, forse per la mancanza di politiche di incentivazione anche dal governo.

Alcuni proverbi e espressioni in Talian:

“Can vècio no’l ghe sbaia a la luna”
Cane vecchio non abbaia alla luna.
Cachorro vélho não late para a lua.

“Come noantri no ghen’è altri”
Come noi non c’è nessuno
Como nós não tem ninguém.

“Chi fà senza testa, paga com so borsa”
Chi fa senza sua testa, paga con la sua tasca.
Quem faz sem cabeça, paga com seu bolso.


“Amor con barufa el fa la mufa”
Amore con litigio fa venire il mal di pancia.
Amor com desavenças faz vir dor de barriga.


“Chi dà, se smentegá; chi riceve se ricorda.”
Chi dà si dimentica; chi riceve si ricorda.
Quem doa esquece, quem recebe sempre lembra.

“Chi ga prèssia, magna crudo.”
Chi ha fretta, mangia crudo.
Quem tem pressa come crú.

“Chi ga mia testa, ga gambe.”
(Chi non ha testa, ha gambe.)

“Ciuco come na porta”.
Ubriaco come una porta.
Bêbado como uma porta.

“Co l’àqua la toca el col se impara nodar”.
Quando l’acqua arriva al collo si impara a nuotare.
Quando a água bate no pescoço se aprende a nadar.

                                                               Talian


Ei italiani  arrivai tel Brasile nell fin del secolo diznove e comincio del secolo venti, e che ei se gà fissà tel sud del Brasile, era taliani provenienti dal Veneto e della Lombardia nella sua maioranza. Quando gá riva nel Brasile, erano portati alle fazende. In queste arie si sgà fissà ei immigranti, in tanti gruppi. 60% di lori portava ensieme la lengua e la cultura del Veneto. I vari dialetti si mescolavano tutti, anche al portoghese e allo spagnolo, risultando in una nuova lengua, ciamada desso de Talian.

El dialetto veneto è el principale componente del Talian, lengua parlada in diverse città del Sud del Brasile, nei stati di Santa Catarina , Paraná e Rio Grande do Sul .
El Talian non è un dialetto italiano, ma una variante brasiliana della lengua taliana, senza status de lengua uffissiale.

Non al giusto quanti sono ei parlanti del Talian, ma possibilmente siamo in 500 persone che parlamo questa lengua. La maioranza di noantri parlamo ancha el portoghese.

Tanta gente ghe da la vita per valorizzare la lingua, ei costumi , principalmente nelle cità dova gà taliani nel Sud del Brasile, dove tante radie ghenè le so programassion taliane.

El nostro talian xe una lengua che se noantri non ciapar giudicio pol essere che la se va, perche in questo tempo de computer, gioghi, e pien de "Frinfrule" come dize la mamma, imparar quelo che ga ensegna ei genitore xe dassà de banda, ma un dei motive penso mi che xe la mancanza de politiche giuste per insentivare ei nostri tozzati a imparar el "Talian".
                                                         Português

Os italianos que chegaram ao Brasil no final do século IX e início do século XX , e que se estabeleceram no Sul do Brasil, eram do Vêneto e da Lombardia em sua maioria . Quando chegaram ao Brasil, foram trazidos para as fazendas. Nestas áreas se estabeleceram imigrantes , em grupos aleatórios. 60% deles traziam consigo a língua e a cultura do Vêneto. Os vários dialetos se misturavam uns com os outros , até mesmo com o Português e Espanhol , resultando em um novo idioma, agora chamado de Talian .

O dialeto vêneto é o principal componente do Talian , uma língua falada em muitas cidades do sul do Brasil, nos estados de Santa Catarina, Paraná e Rio Grande do Sul .

Talian não é considerado um dialeto do italiano, mas uma variante brasileira da língua italiana , sem estatuto de língua oficial.

Ninguém sabe o número exato de pessoas que falam o Talian , no entanto, devem ser cerca de 500 mil o número de pessoas usando esta linguagem . A maioria deles também falam Português .

Muita gente luta para resgatar a cultura, a língua e os costumes dos antepassados, principalmente na região habitada pelos italianos no Sul do Brasil. Há a língua italiana foi incluído no currículo escolar . Em muitas cidades as rádios locais transmitem alguns programas em Talian .
O "Talian" é uma "linguagem" ameaçada de extinção, porque com exceção de alguns municípios somente as pessoas mais idosas falam em "Talian", e com o mundo na era da informatica, dos jogos e dos aplicativos, seguir os costumes dos pais e avós tem sido deixado de lado, talvez por falta de políticas de incentivo também por parte do governo.
Propriedade de Valcir Vedana/Foto: Jaciano Eccher

Traduzione e edizione/Traduçãoe edição :Jaciano Eccher.
Pesquisa relacionada:http://guide.supereva.it/portoghese/interventi/2008/11/talian-il-dialetto-veneto-brasiliano

Nenhum comentário:

Postar um comentário

Gostou?Comente aqui e se possível inscreva-se.