Pagine

Clique para entrar

segunda-feira, 9 de outubro de 2017

Dispeti de tosati Parte I

Ernani Fazolo altro di ga scrito qua nel sito ( Spùncia par veder) sora i despeti che i tosati ghin fea sti ani quando lu zera cèo. Incoi mi vao racontar un dispeto che go fato ensieme con i amici.

Chi quando da pìcolo mai ga ciavà ùa ntel vignal dea nona o dei visini? Ben. Ricordo che un di mi, me fradel e altri due amici se gavemo parecià per ndar ciapar una ingùria che la zera rento nte'l orto de una zia nostra. La casa zera cerca de due quilometri lontan dela nostra casa, e dopo che ga finiu la strada ghe gavea bisogno de traversar una piantassion de "soja" par rivar fin el orto dove zera piantade queste ingùrie.

 Mi e me fradel alora inenociadi gavemo traversà circa de tresento metri sbassadi a quatro gambe in  meso sta piantassion fin le ingùrie intanto i amici resteva in guàrdia per osar se rivesse qualchedun. Quando gavemo rivà ntel orto, me fradel ga spetà par de fora e mi con grande dificoltà go saltà la recision (tela da orta) che la zera piena de pie de "chuchu" e non se vedea niente la rento.
Ma par spavento mio quando salto rento l'orto la zia zera la drio sapar poragrama. Par fortuna mia la zera mesa sorda e con el bacan dela sapa la ga mia ascoltà che mi gavea rivà li. Alora mi spaurà son restà li in meso a i " pie de chuchu" nascosto un bel poco fin que la ndesse casa. Dopo de spauron semo ndati casa sensa ingùrie e tuti sporchi de ndar a quatro gambe...

Nenhum comentário:

Postar um comentário

Gostou?Comente aqui e se possível inscreva-se.