Pagine

Clique para entrar

RÁDIO AMICI DEL TALIAN NO AR

terça-feira, 17 de julho de 2018

Marina! Marina! - Testo in talian de Ademar Lizot

“Mi sono inamorato de Marina, una ragaza mora ma carina”

Cossì scominsia una dele più bele cansion romântica dei ani 60 del sècolo passà e che ga
fato fama in tuti posti del mondo e insieme dele note bele de luna piena la ga iluminà
l`inamoro dei gióvani in quei ani. L`era una composission de Francesco Dinapoli del ano de
1959 e tanto la melodia come í versi, porteva felissità a l`nima.

Marina zera la cansion predileta dei tosi e tose par balar. Bisogna dir che in quei ani el
balo zera un vero sucedimento e co`l cuor pien de ansietà, se spetea rivar el sabo de sera, par
viver quel momento de sognii e fantasia, una oportunità màgica par inamorar e dopo de
conquistare il cuor dela tosa, al più presto sposarla. Cossì se gaveva più gusto ntea vita, che la
zera bela e piena de sogni e questa contatessa portea anca coràio nel cuor par el
infrontamento de ogni dificultà.

O texto segue abaixo do vídeo:


Le tose anca gaveva una granda ansietà par l`arivo del sabo de sera e andar far el balo,
penso mi che de pi che i tosi, parvia che poregrame, in quei ani, a le tose ghe tochea de
sempre star a casa drio í laori, sensa andar a spasso, solamente a la ciesa ntea doménega.

Tutavia quando l`é gaveva disdoto ani de eta, alora l`é gaveva la permission dei genitori par
andar al balo, che ntea comunità el zera a cada tre o quatro mesi, sempre co la animassion
fata per una orchestra.

Al sabo vanti scurir l`era el momento de pareciarse par andar al balo, tuti con so vestìo de
festa, co`l meio color. Tosi de giacheta e gilè; nel col, cravata o fassoleto; ntei pié scarpe
lustre; i cavei lustri anca quei, pieni de brilantina. Se andea tuti elegante co la fatiota nova. Le
tose con so bei vestiti de festa, ornati con merleti e metesti su con elegansa e garbo, cossì l`é
gaveva la someiansa dei fiori, margarite, garofoli rossi, beiòmeni e rose de bianchessa
incantadora, fiori del più belo giardino dela gioventù. Posso dir sensa paura de sbàlio che zera
un tempo che se gaveva pi elegansa e bongusto, co la vestimenta e co le cansion che gaveva
una melodia sublime e versi de talento che incantea nostra ànima e soratuto se parlea a
le tose, sempre con rispeto, suavità e con dolcessa se dizea:..

- Carina sono inamorato di te e ti voglio al più presto sposar.

Dopo ntel momento del balo con la orchestra drio sonar, ricordo che nissun stea sentà e
dopo de tre o quatro altre cansion sonade, tutiquanti se fea un osamento, se dizea:..

- Maestro per carità fà sonar la “Marina” parché sono inamorato di quela ragaza carina.

Ademar Lizot.

Nenhum comentário:

Postar um comentário

Gostou?Comente aqui e se possível inscreva-se.