Pagine

Clique para entrar

RÁDIO AMICI DEL TALIAN NO AR

quinta-feira, 5 de setembro de 2019

Amici dela pìcola Montagna d'oro - Fábio Dalló

Non me toca star davanti el fogon con la méscola in man, smisiando la farina per sentire el profumo de la polenta, o come che dise incoi , " brustolin " . Basta serar i òcii e ricordare de quei momenti e parerà una verità. Sono cose dela vita che non se smentega mai.
Quando pi vécii ciamea, " tosatèi, ndon magnar ???" èrino come rati in drio el formai. Tuti in torno savea che giera li tante cose per magnar, però el taier grando e tondo, pien di ani e pien di sfrese che i gati fea con le sgrife, quelo era sempre lí. Se vardava la picola " montagna d`oro" un pó calda, pena fata el tombo e che aveva um
ciaro rico come el sole nel`alba.
Che fame e che buona, e pensà che un olta questo santo magnar era
soi per poareti e ogi magna anca i siore, furse la paga caro. Tanti ani fà,
la magnava anche i soldati romani,,, ( ma non`era fata con la biava ).
Dopo che la polenta la vegnesta fuora per el mondo, in tempo di
guera quando tanti pasea fame, el pane non gavea pì e dopo dela
guera, el pane lo magnava soltanto quei che stea malai. Poareta nona
che sempre volea " una panada". E quando restava solo polenta con
polenta, i pi vécii vardando i cèi, taiavano due fete e disea cosi: " ciapa
una per mano; nela mano a la sanca la polenta e nela man drita
un formai. I cèi magnea fingendo esser polenta e formai alora. Si, ntel
tempo de la caristia se fea qualcosa per pienir la pansa e quando sensa
magnar, cantavano.
E con la polenta tuti i di, ne diventiamo grandi, sgionfi, forti,
nissuni pi restai malai per far tanti laori in questa benedeta Mèrica.
Giusto che dopo la caristia la magnava con tante cose insieme, formai,
salame, fasoi......
Matina va bene con late, mes'di me nono magnava con la minestra, al
fin dela sera con lardo e furse un pó di tòcio. Qualche olta mi cato a
pensar dei vécii, quanti sofrir par dopo tirar fuora la panòcia, sgranar,
portar una misura del biava ntel molin, pagar el molinàio e portar a casa
la farina.
Amici dela picola montagha d ́oro, che pòrtano alegria e coràio,
che i ghe da magnar ai poareti e ai siore, che beve e càntano, che ndon
vanti con la nostra stòria, che nele vene cuore el sàngue dei imigranti,
mi voi dir una cosa : Se mi sà , che qualcuno parla mal di te ! .......

FÁBIO DALLÓ.

Nenhum comentário:

Postar um comentário

Gostou?Comente aqui e se possível inscreva-se.